The cart is empty

back to » Libri

 

I Sutra della Terra Pura - vol. 2

(0 votes)
Thursday, 11 June 2015

Realizzazione:

Cover | Impaginazione | Ebook

SINOSSI

Dalla prefazione di John Paraskevopoulos:

“Questo sutra parla alla nostra condizione fondamentale e alle nostre essenziali speranze. Si tratta di un testo sacro che è stato fonte di ispirazione per milioni di persone per secoli e che, ancora oggi, continua a dare conforto e gioia profondi a coloro che si trovano disorientati dal nostro mondo di sofferenza. Perché è stato così popolare?

[...] Inizialmente, soprattutto se non si è incontrato questo tipo di testi prima, si potrebbe essere sopraffatti dalla fantastica portata delle sue descrizioni, dallo straordinario lavoro di fantasia, dalle scale temporali cosmiche coinvolte e dall'atmosfera quasi surreale che crea.

[...] Sotto a tutto il ricco immaginario, al profondo simbolismo e ai misteri insondabili del grande dramma salvifico contenuti in questo testo sacro, giace un messaggio molto semplice e potente. La sua intuizione fondamentale è quella di dichiarare la natura compassionevole della realtà ultima, che abbraccia tutti gli esseri senzienti senza eccezione.”

Questo volume contiene: "Il Sutra Esteso sul Buddha Amitabha"

INFO

Nella lunga storia del Buddhismo della Terra Pura, sorto in India circa 2000 anni fa e arrivato fino in Giappone attraversando la Cina, il Sutra Esteso del Buddha Amitabha (o Amida) – nome abbraviato di "Sutra sul Buddha della Vita Infinita" – ha giocato un ruolo vitale. Fra tutti i sutra, questo occupa il primo posto soprattutto per la profondità della sua verità e per la portata della sua influenza sulla vita spirituale della gente comune. Compilato originariamente in sanscrito dove è conosciuto con il nome di Sukhavati-vyuha Sutra, il Sutra Esteso è stato tradotto in Cinese e Tibetano.

Il tema centrale di questo Sutra sono i Voti di Amitabha e la sua essenza è il Nome di Amitabha. In questo testo si viene a conoscenza dell'origine del Buddha Amithabha. Al tempo del Buddha Lokesvararaja, abbandonata la sua posizione di re, Egli partì alla ricerca della via con il nome di Dharmakara e proferì 48 voti, che si incentrano su: (1) le caratteristiche della Buddhità che voleva ottenere, (2) la fondazione di una Sua beata terra buddhica dove gli esseri potessero raggiungere la Buddhità, (3) la via della salvezza centrata sul nome del Buddha che sarebbe diventato, (4) il cuore fiducioso richiesto agli aspiranti sul suo insegnamento. Come promesso, Dharmakara svolse pratiche meritorie per molti kalpa e divenne il Buddha Amitabha, Buddha della Vita e Luce infinita che risiede nella Terra della Suprema Beatitudine.

Il testo è diviso in due parti: Prima parte: Amitabha, ancora bodhisattva con il nome di Dharmakara, pronuncia i 48 voti, raggiunge l'Illuminazione e stabilisce la sua gloriosa terra buddhica Seconda Parte: Metodi per ottenere la rinascita nella Terra Pura, le virtù dei bodhisattva che nascono lì, la realtà degli atti malvagi e dele sofferenze, ammonizioni contro i dubbi, la visita alla Terra Pura di bodhisattva provenienti dal altre terre e i benefici ottenuti dagli ascoltatori di questo Sutra.

 

 
share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Read 512 times
Related items
 
Login to post comments